Cavolfiore al curry

postato in: Cooking | 3

cavolfiore al curry

 

L’autunno e l’inverno sono le mie stagioni preferite in cucina e ci sono dei piatti che potrei fare all’infinito. Due i miei preferiti. Uno è sicuramente la TEGLIA SVUOTA FRIGO e l’altro è il cavolfiore al curry con uvetta e pinoli.

Entrambe le ricette hanno le loro varianti. Con la teglia svuota frigo, visto il nome, oltre alla ricetta classica indicata, mi diverto ad usare realmente le verdure rimaste ed a volte faccio degli accostamenti anche azzardati. Il cavolfiore al curry, invece, mi piace usarlo non solo come semplice contorno, ma unito a qualche altro ingrediente, così che diventi un piatto unico.

 

INGREDIENTI

Cavolfiore (1)

Curry in polvere (2 cucchiai colmi)

Miele di acacia (2 cucchiai)

Olio evo (2 cucchiai)

Succo di limone (1 limone medio/piccolo)

Uvetta (1 manciata)

Pinoli (1 manciata)

 

Lavate il cavolfiore, dividete i fiorellini e metteteli in una teglia da forno.

Prendete una ciotola, mettete il curry (in base alla grandezza del cavolfiore ed al vostro gusto, potrete usare 2 o 3 cucchiai) aggiungete il miele, l’olio e amalgamate gli ingredienti con un cucchiaio.

Spremete il succo di un limone ed aggiungetelo al composto con il curry, mescolate nuovamente e versatelo sul cavolfiore.

Aiutandovi con un cucchiaio o se preferite direttamente con le mani, fate in modo che la salsina di curry vada su tutto i cavolfiore, dovrà diventare giallo. Fate riposare per una ventina di minuti e nel frattempo accendete il forno a 200°.

Passato il tempo, infornate la teglia e cuocete per circa 45 minuti rimescolando ogni tanto.

A metà cottura aggiungete uvetta e pinoli.

 

cavolfiore al curry

 

A questo punto solitamente non resisto ed inizio a mangiarlo subito dalla teglia.

Un’evoluzione di questo piatto, che ultimamente faccio molto spesso, prende spunto dal cous cous del Cafè Gitane di NY.

Preparate a parte del cous cous, a me piace molto di kamut. Seguite le indicazioni sulla confezione per come prepararlo. Io come proporzioni considero una dose di acqua, una dose di cous cous, un pochino di sale ed un cucchiaino di olio evo.

Nel mentre cuocete del petto di pollo alla piastra, condite con sale, olio evo e tagliatelo a pezzettini.

In ultimo, preparate dell’humus. Qui trovate la ricetta del mio HUMMUS DI CAROTE ma trovate le indicazioni per fare l’hummus base.

A questo punto è ora di comporre il piatto. Unite il cous cous, il pollo ed il cavolfiore. Se volete fare una presentazione carina, prendete una ciotolina, ungetela con un poco di olio, pressate dentro il cous cous con il cavolfiore e poi sformate sul piatto. In cima mettete un cucchiaio di hummus e poi lasciate una ciotolina in tavola a parte.

 

 

 

3 risposte

  1. ciao il cavolfiore è buonissimo fatto così ma ho da farti un appunto: non mangio il pollo o carne, se volessi fare un piatto unico, cosa posso aggiungere? perchè solo riso, o cous cous, bè, non penso bastino per avere un piatto completo. magari qualcosa con i gamberi? grazie!

    • Ciao Lorenzo, certamente ognuno è libero di apportare tutte le modifiche del caso in base alle proprie esigenze, abitudini e gusti. In fondo le ricette che si trovano nei blog, nelle riviste, nei libri, servono un po’ anche a questo, magari solo uno spunto per divertirsi a fare qualcosa di nuovo.

  2. Certo, e il tuo é un blog molto stimolante. Peró, piú che altro, cercavo un suggerimento ?

Lascia un commento