Pane con Emmentaler DOP e speck

postato in: Cooking | 10

Pane con Emmentaler DOP e speck | Nonsolofood

 

E’ arrivato l’Autunno e con lui la voglia di casa, sentire profumi e sapori più caldi ed avvolgenti. Il profumo del pane appena sfornato è meraviglioso ma soprattutto è immensa la soddisfazione che vi darà la panificazione.

Per il mio terzo appuntamento con le ricette stagionali di EMMENTALER DOP, ho voluto proprio preparare un pane; un pane tanto buono quanto semplice da fare. Credetemi, una volta imparato questo trucchetto, ne diventerete dipendenti. Perché in effetti c’è un trucchetto: è un pane senza impasto.

 

INGREDIENTI

Farina per pane 400 g

Emmentaler DOP 200 g (tagliato a cubetti)

Speck 100 g (tagliato a cubetti)

Lievito di birra disidratato 3 g (tipo mastro Fornaio)

Sale 6 g

Pepe qualche macinata

Acqua a temperatura ambiente 300 g

Fiocchi d’avena una manciata (per la superficie)

 

 

Pane con Emmentaler DOP e speck | Nonsolofood

Pane con Emmentaler DOP e speck | Nonsolofood

 

Prendete una ciotola un po’ capiente, poiché lì dentro lieviterà il composto.

Mettete gli ingredienti tutti insieme, uno dopo l’altro, ad esclusione dell’acqua. Potete seguire l’ordine indicato nella lista degli ingredienti. Mischiate con un cucchiaio, giusto per dare uniformità poi aggiungete l’acqua. Potete versarla tutta in una volta. Non dovete avere paura che si formino grumi.

Con l’aiuto di una spatola o cucchiaio, mischiate il necessario per amalgamare il tutto e coprite con pellicola.

A questo punto fate lievitare per almeno 12 ore. Io solitamente se posso, cerco di farlo lievitare anche 16 ore.

 

Pane con Emmentaler DOP e speck | Nonsolofood

 

Trascorso il tempo necessario, prendete la ciotola e togliete la pellicola. Sentirete subito l’odore del lievito, come di fermentazione. Vedrete che sarà bagnato ed avrà delle bolle.

Versate l’impasto su di una spianatoia appena spolverata con della farina. Aiutatevi con una spatola.

Non dovrete lavorarlo, ma a questo punto dovrete procedere con le “piegature”. Guardando le immagini sotto sarà più facile da comprendere.

 

1) Prendete il lembo destro e richiudetelo verso sinistra;

2) Prendete il lembo sinistro e richiudetelo verso destra;

3) Prendete il lembo inferiore e ripiegatelo sul centro dell’impasto;

4) Prendete il lembo superiore e fate lo stesso andando nel verso opposto (come se doveste chiudere una busta).

 

pane con emmentaler dop e speck | nonsolofood

 

 

Ora avrete come un pacchettino. Prendete uno strofinaccio pulito, cospargetelo con qualche fiocco di avena e metteteci sopra la pagnotta capovolta (la parte che poggiava sulla spianatoia, ora dovrà essere in alto). Richiudete lo strofinaccio sopra e fate lievitare per altre 2 ore.

 

Pane con Emmentaler DOP e speck | Nonsolofood

 

Trascorse le 2 ore, accendete il forno statico a 220° con dentro una pentola con coperchio. Io ho usato la pentola cuoci pane in cassetta di Emilie Henry che è perfetta, ma va benissimo anche una pentola normale, assicuratevi solo che non abbia parti in plastica.

Raggiunta la temperatura giusta del forno, aspettate ancora 10 minuti, così da essere sicuri che la pentola abbia ben incamerato il caldo. Aprite lo strofinaccio, tirate fuori dal forno la pentola e togliete il coperchio. Prendete in mano la pagnotta e mettetela dentro alla pentola capovolgendola nuovamente come avete fatto prima. Ora i fiocchi d’avena saranno in alto. Chiudete il coperchio e mettete in forno per 35 minuti.

Passati i 35 minuti aprite il forno, togliete il coperchio e proseguite la cottura per ancora 15 minuti circa. Il pane si dovrà dorare, per cui andate anche ad occhio.

Quando sarà ora di toglierlo, tirate fuori la pentola dal forno ed appoggiate il pane su di una gratella per fare raffreddare. Non so se riuscirete ad aspettare e resistere, secondo me vi verrà voglia di tagliare una fetta subito!

 

Se vi piace il trucco del pane senza impasto, qui trovate un’altra mia ricetta: PAN CO’ SANTI (pane uvetta e noci)

 

Pane con Emmentaler DOP e speck | Nonsolofood

10 risposte

  1. Ma che delizia… hai proprio ragione… autunno uguale voglia di casa e di accendere il forno!!! 🙂 buon week end!

    • Erika, pensa che io lo accendevo anche quest’estate con quel caldone!!!!!

  2. L’ho provata!!! Divino. Fatte delle baguette al posto della forma in cassetta. E’ andato a ruba.

    • Ciao Cinzia, ma dai che bell’idea la baguette… contenta che ti sia piaciuto!

  3. tortellini&co

    Buongiorno!
    Che bella ricetta e… che bella terrina. Proverò la ricetta per il mio prossimo brunch, e mi sa tanto che cercherò anche la terrina. Buona giornata : ) monica di tortellini&co

    • Ciao Monica, io sono completamente innamorata di questa cuoci pane in cassetta!!!!

      • tortellini&co

        Lidia io mi dichiaro totalmente innamorata di questa ricetta!!!! L’ho appena fatta ed è buonissima. Di più, SUPER buonissima! ps: Ho scritto all’indirizzo mail per avere info del cuoci pane ma per ora nessuna riposta (a Bologna chi tiene la marca non ha il cuoci pane… e, a quanto pare, nemmeno voglia di richiedere l’articolo). Ma non demordo mai. Buona serata, torno dal tuo pane che mi pare mi chiami… ; )

        • Ma che bello, mi fa proprio piacere!!!!!
          Per la cuoci pane, puoi contattare direttamente “Maino Rappresentanze”, Via Piazzi 1 Milano – Te. 02 6686294

          • tortellini&co

            Ho dimenticato di dirti che l’ho fatto e la mia cuoci pane è in arrivo!!! : )

          • lidia

            Grandeeeeeee! Ti è piaciuto?

Lascia un commento