Focaccia alla greca

postato in: Cooking | 0

 

Appena rientrati dalle vacanze e già con la nostalgia? Guardando il mio feed di Instagram sembrerebbe che la Grecia sia stata una delle mete più gettonate. A lei mi sono ispirata per la ricetta di una buonissima “focaccia alla greca” per scongiurare la tristezza post rientro.  A volte bastano mettere insieme un po’ di amici, preparare un aperitivo e il mood vacanziero ritorna.

 

Le mie ricette sono facili, lo sapete, ma questa volta ancora di più. Ho pensato anche ai più pigri o meno esperti, perché potete realizzare la ricetta in versione intera oppure prendendo una scorciatoia.

È ovvio che le cose quando si fanno, si fanno bene, quindi non posso che consigliarvi la ricetta completa, ma se non avete voglia di accendere il forno vi capisco e allora potete fare solo la farcitura sopra. Se non farete voi la focaccia però mi raccomando di comprarne una buona.

Trovo più adatta a questa preparazione una focaccia che non risulti troppo unta.

 

Ho utilizzato, ancora una volta, una superficie SapienStone, questa volta la Grey Earth. Probabilmente ricorderete il mio post con la ricetta del gazpacho di solo pomodoro.

SapienStone realizza dei piani cucina innovativi in gres porcellanato. Come vi ho raccontato l’anno scorso e come ho cercato di farvi vedere attraverso gli scatti di questa ricetta, è un piano cucina innovativo.

Prima cosa l’estetica. Sono piani molto belli, ma oltre all’aspetto estetico per me, soprattutto in cucina, è importante la praticità. Si possono fare le preparazioni direttamente sul piano, non solo perché non assorbe unto e non si macchia, ma anche perché ci si può tagliare sopra, perché sì è totalmente antigraffio. Non rimangono segni e basta pulire ed igienizzare, fondamentale in cucina, con un qualsiasi prodotto senza che il piano si rovini.

Altra cosa, non teme il calore. Non ci saranno segni se appoggerete pentole o teglie bollenti sulla superficie in grès SapienStone.

 

È ora di mettere le mani in pasta, nel vero senso della parola, ed iniziare a preparare la focaccia.

 

 

INGREDIENTI

 

Per la focaccia

Farina per pane 400 g

Fiocchi di patate 10 g

Acqua 300 g

Miele 1 cucchiaio

Lievito di birra fresco 10 g

Sale 10 g

Olio extra vergine di oliva 2 cucchiai  + 2 cucchiai per la teglia

Sale grosso

 

 

 

Per la farcitura

1 lattina di ceci

50 g di spinaci (più un pugnetto per la decorazione)

80 g di yogurt greco

1 cucchiaio di tahina

1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva

Succo di ½ limone

1 cucchiaio di miele

Sale

Menta

Feta

1 cetriolo

Pepe

 

 

Versare la farina setacciata insieme ai fiocchi di patate nella ciotola del robot da cucina. Utilizzando il gancio a foglia accendete a velocità 1 per qualche secondo, giusto il tempo di mescolare i due ingredienti, poi spegnete.

Sciogliete il lievito di birra ed il miele in una ciotola con dell’acqua a temperatura ambiente. Azionate l’impastatrice a velocità 2 e versate l’acqua a filo. Continuate fino a che gli ingredienti si saranno amalgamati.

A questo punto aggiungete i due cucchiai di olio ed il sale. Lavorate a velocità 4 fino a che l’impasto si staccherà dalle pareti e sarà liscio. Non abbiate paura che sia troppo umido.

Spegnete il robot da cucina, coprite la ciotola con della pellicola e fate lievitare per circa 2 ore. L’impasto dovrà triplicarsi per cui tenete conto che in Estate basteranno due ore, mentre in Inverno magari dovrete allungare un po’ i tempi di lievitazione per via della temperatura.

Trascorse le due ore, spolverate una spianatoia con della farina e fatevi scivolare delicatamente l’impasto senza lavorarlo. Ora dovrete fare le “piegature” che ormai conoscete poiché le avete viste già in altre mie ricette.

1) Prendete il lembo destro e richiudetelo verso sinistra;

2) Prendete il lembo sinistro e richiudetelo verso destra;

3) Prendete il lembo inferiore e ripiegatelo sul centro dell’impasto;

4) Prendete il lembo superiore e fate lo stesso andando nel verso opposto (come se doveste chiudere una busta).

Non è importante l’ordine di partenza, se da destra o da sinistra, dall’alto o dal basso.

Ora avrete un pacchettino che dovrete capovolgere sulla stessa spianatoia (la parte con le piegature ora dovrà essere in basso). Coprite la pagnotta mettendo sopra la ciotola del robot da cucina e fate lievitare per 20 minuti.

Prendete una teglia (ne ho usata una di alluminio del diametro di 26 cm) ed ungetela con olio extra vergine di oliva, potrete distribuirlo con le mani o con un pezzetto di carta da cucina. Capovolgetevi sopra l’impasto ed allargatelo con le mani fino a che non avrete ricoperto tutto lo stampo. Versate due cucchiai di olio extra vergine di oliva e distribuitelo affondando i polpastrelli sulla focaccia. Cospargete con sale grosso e fate lievitare per venti minuti, poi infornate a 230° statico.

Per dare una botta di calore alla focaccia, appoggio sulla base del forno una gratella, su cui metto la teglia e la lascio per 5 minuti, poi sposto la teglia a circa metà altezza del forno e proseguo la cottura per altri 15/20 minuti circa. Dovrà essere dorata, per cui tiratela fuori quando vedrete che avrà un bel colore.

 

 

Mentre la focaccia è in forno, potete preparare la farcitura. Potete però prepararla anche il giorno prima e conservarla in frigorifero.

Mettete in un frullatore i ceci sgocciolati e sciacquati (io utilizzo quelli precotti per comodità), lo yogurt greco, il succo del limone, gli spinaci e l’olio. Attivate il frullatore o il frullatore ad immersione e miscelate fino a che otterrete una crema. Una volta pronta, potete riporla in un barattolo in frigorifero.

 

All’ultimo assemblate la focaccia.

Prendete la focaccia e spalmate la crema sulla superficie. Aggiungete qualche foglia di spinaci, delle fettine sottili di cetriolo che potete disporre arricciate, la feta sbriciolata con le mani (il quantitativo è a piacere secondo il vostro gusto), qualche fogliolina di menta e una macinata di pepe.

 

Se poi avete voglia, potete abbinarvi un gin tonic, non sarà un tipico drink greco, ma è sempre buono!

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.