Gazpacho di solo pomodoro

postato in: Cooking | 2

 

Per chi mi conosce e viene a mangiare a casa mia in Estate, sa benissimo che molto spesso mangerà questo gazpacho. Sicuramente è veloce e facile da fare, ma lo faccio così spesso perché è buonissimo… me lo dicono tutti!

E’ una ricetta che ho un po’ rubato, con qualche modifica, ad una mia amica, cuoca esperta e bravissima.

Ho deciso di pubblicare questa ricetta per due ragioni. Da un lato era ora che svelassi il mio gazpacho del quale in tantissimi mi chiedete i dettagli quando lo vedete nelle storie, ma soprattutto ho voluto utilizzare questa ricetta proprio in questa occasione perché la trovo ideale per farvi conoscere le superfici di SAPIENSTONE.

Amo il marmo, come tanti Instagrammers, e lo sapete, ma è delicato. Sono cresciuta a casa dei miei genitori dove la cucina era proprio in marmo; sì bellissima, il mio sogno, ma mi ricordo anche che mi sentivo dire in continuazione: “fai attenzione”, “non appoggiare il limone tagliato”, “non tagliarci sopra nulla”, “attenta alle cose acide”, “attenzione ai prodotti di pulizia che utilizzi”; per quanto sia bello, è altrettanto delicato.

 

 

Grazie a questa collaborazione ho scoperto un prodotto che non conoscevo, ma soprattutto non ne conoscevo le caratteristiche. Per chi cucina il piano di lavoro è una parte fondamentale, per me deve rispettare sia estetica che funzionalità. Il piano che vedete negli scatti, sembra un marmo ma è un gres porcellanato. Come si intuisce, non ha paura del pomodoro, quindi delle cose acide e nemmeno delle lame del coltello perché resiste ai graffi (non si devono però utilizzare coltelli in ceramica); prima di lavorarci sopra l’ho pulito con un comune spray per cucina e se avessi dovuto appoggiarci sopra una pentola calda non sarebbe stato un problema.

Sono sincera nel dirvi che sono stata piacevolmente stupita a tal punto che sto ragionando se farmi fare il tavolo da SapienStone in questo materiale. Fino ad ora ho sempre sognato di avere un tavolo in marmo, ma è vero che avendo spesso amici a casa poi si rischia di soffrire ogni volta che qualcuno rovescia la tazzina di caffè, il vino o che fa caderci qualcosa… con questo sarebbe sicuramente tutto più facile. Ultimamente sto facendo un po’ di modifiche alla casa, le sedie nuove le ho prese da poco… speriamo arrivi presto anche il tavolo.

 

Nell’attesa, vi dò la ricetta che mi piace chiamare gazpacho ma è chiaro che è un po’ differente da quello vero, visto che è a base di solo pomodoro. Il mio consiglio è di prepararlo il giorno prima e metterlo in una bottiglia in frigorifero così lo servirete ben freddo. Le dosi indicate sono per 4 persone.

 

 

INGREDIENTI

1 kg di pomodori pizzuttello

2 cucchiaini di sale (circa)

100 ml di acqua

4 cucchiai di mandorle con pelle

4 cucchiai di olive taggiasche

15/20 taralli

200 g di stracciatella

 

Tagliate in due i pomodori, io uso i pizzutello che sono dolci e saporiti, metteteli nel bicchiere del frullatore con il sale, l’acqua ed azionate il frullatore. Potete utilizzare anche un frullatore ad immersione, l’importante è che frulliate perfettamente il pomodoro, non si dovranno sentire grumi o la buccia. Se lo preparate in anticipo, aggiungete l’acqua come da ricetta ed una volta pronto, mettetelo in una bottiglia in frigorifero, se invece lo preparate all’ultimo minuto, aggiungete 4 cubetti di ghiaccio al posto dell’acqua, così da servirlo freddo.

Prendete i piatti dove lo servirete. Nella base di ognuno mettete un cucchiaio di mandorle tostate precedentemente in una padella, un cucchiaio di olive e quattro o cinque taralli spezzettati grossolanamente.

Versate sopra il gazpacho e guarnite con un po’ di stracciatella. Se vi piace aggiungete una macinata di pepe. Non aggiungo olio poiché basta quello rilasciato dalle olive.

La stracciatella è solo un’aggiunta che non sempre metto, sarà buonissimo anche senza, oppure in sostituzione potete mettere della robiola o qualche bocconcino di mozzarella di bufala.

 

 

 

2 risposte

  1. Che tipo di taralli?

    • Come tipologia è indifferente, quelli che ti piacciono di più. Io ultimamente compro dei taralli integrali con semini che mi piacciono molto, li trovo all’Esselunga.

Lascia un commento