Spicchi alle mele

postato in: Cooking | 0

La mela credo sia uno di quei frutti che piaccia a tutti. È il primo frutto che si dà ai bambini durante lo svezzamento, è forse il più utilizzato nei dolci, dallo strudel all’apple pie o le frittelle di mele, ma si sposa benissimo anche nei piatti salati, dalle insalate alle carni, soprattutto di maiale. Non dimentichiamo poi il detto “una mela al giorno leva il medico di torno”, per dire che in versione torta, in un’insalata, o come semplice merenda, la mela è facile mangiarla tutti i giorni.

La varietà sono tante, purtroppo si tende a consumare sempre le stesse o le più comuni, senza considerare che ogni varietà è più adatta ad un utilizzo piuttosto che ad un altro.

 

La mia mela preferita è la varietà Pinova. Succosa e croccante, dolce ma allo stesso tempo asprigna. Non è solo la varietà che preferisco per la preparazione di dolci ma è perfetta per le mie merende con burro d’arachidi e mela… chi mi segue in Instagram sa di cosa parlo.

E’ stato quindi facile accettare la collaborazione con MELA VAL VENOSTA quando mi ha chiesto di creare una ricetta con le loro mele bio e la cosa buffa è stata che mi hanno mandato proprio le Pinova senza che io dicessi nulla. Era destino!

 

Ho deciso di fare un dolce che ricordi l’impasto degli scones, ma invece che farli nella versione classica, li ho fatti farciti. Non dei veri e propri fagottini, anche se sono ripieni, perché hanno la forma della fetta di torta. Ideali a colazione o come insegnano gli inglesi, perfetti in accompagnamento al tea delle cinque.

Un consiglio? Se mettete gli spicchi dentro ad una scatolina a forma di fetta di torta, può diventare il dolce perfetto per l’imminente pic-nic di Pasquetta.

 

Le dosi indicate sono per 8 spicchi.

 

 

 

INGREDIENTI

Per l’impasto

200 g di farina

150 ml di panna fresca (non montata)

30 g di zucchero

6 g di lievito per dolci

50 g di burro

un pizzico di sale

 

Per il ripieno

2 mele Pinova Val Venosta

1 cucchiaino di cannella in polvere

1 cucchiaio di zucchero di canna integrale

 

Nella ciotola dell’impastatrice, o in una semplice ciotola, mettete gli ingredienti secchi, quindi farina, zucchero, lievitosale e mescolate.

Aggiungete poi il burro a pezzetti a temperatura ambiente e la panna. Azionate nuovamente l’impastatrice con il “gancio impastatore”, oppure lavorate con l’aiuto di un cucchiaio di legno e poi con le mani.

Quando l’impasto sarà formato, cospargete con un po’ di farina un tagliere o direttamente su carta da forno e stendete la pasta. Dovrà essere un rettangolo di circa 40×30 (indicativamente).

Tagliate le mele Pinova Val Venosta a fette sottili. Lasciate la buccia in quanto sono bio. Mettetele in una ciotola e spolverate con cannella e zucchero di canna. Rimescolate con le mani e poi versate le mele sull’impasto come nella foto.

Dovrete lasciare circa dieci cm dalla base e fare una fascia, per tutta la lunghezza dell’impasto di circa 10 cm.

A questo punto formate una busta. Ripiegate sulle mele prima il bordo inferiore (il più basso), poi quello superiore (il più alto).

Con una rotella per pizza o un coltello fate dei tagli sbiechi formando appunto degli spicchi.

Mettete su di una teglia da forno ed infornate a 220° statico per circa 20 minuti. Dovranno diventare dorati.

Fateli raffreddare e prima di servirli spolverate con zucchero a velo ed un poco di cannella.

 

Lascia un commento