Millefoglie di mozzarella di bufala Pettinicchio e verdure estive

postato in: Cooking | 11

Mozzarella di Bufala Pettinicchio

 

Tutti abbiamo un paio di piatti a stagione che diventano i propri cavalli di battaglia; quei piatti che sai piaceranno sempre e che ti faranno fare un figurone con i tuoi ospiti. Ecco, la Millefoglie con mozzarella di bufale è uno di questi! Anche se il calendario dice che siamo ancora in Primavera, con la testa sono già all’estate e penso a ricette semplici, che puntino sulla freschezza e praticità, dove la qualità della materia prima e gli ingredienti naturali la fanno da padrona. Finalmente sono arrivati i pomodori buoni, le zucchine e quale migliore abbinamento se non con la mozzarella di Bufala Campana DOP?

 

Le dosi indicate sono per uno stampo classico da plumcake, utilizzando due confezioni da 200g di mozzarella di bufala DOP PETTINICCHIOma potrete anche usare delle monoporzioni in alluminio usa e getta se preferite una presentazione più elegante. In questo caso, basterà mettere una fetta di mozzarella ed una di pomodoro per strato.

 

INGREDIENTI

Mozzarella di Bufala Campana DOP Pettinicchio (400 g – 2 confezioni)

Zucchine (4)

Prosciutto crudo (100 g)

Pomodori cuore di bue (2)

Olio extra vergine di oliva

Sale

Basilico

 

Prendete le due mozzarelle di bufala e tagliatele a fette, mettetele poi a scolare in un colino così che perdano un po’ del loro liquido. Considerate che quando preparate ricette con la mozzarella, soprattutto se prevedono l’utilizzo del forno, è sempre preferibile fare questo procedimento.

Nel frattempo affettate le zucchine, cercate di farle tutte dello stesso spessore, circa mezzo centimetro, e cuocetele su di una piastra ben calda. Una volta cotte, mettetele da parte, salate e passate un filo d’olio.

Per ultimo, prendete i pomodori, io solitamente utilizzo i cuore di bue, tagliateli a fette ed eliminate i semi.

Ora avete tutti gli ingredienti pronti e potete procedere con l’assemblaggio.

Prendete uno stampo da plumcake, passate un filo d’olio sul fondo, giusto per essere sicuri che si sformi, ma se avete paura e preferite essere tranquilli, potete anche mettere un foglio di carta d’alluminio, così non avrete problemi. Stendete uno strato di zucchine, dovranno essere in un unico strato, leggermente sovrapposte, il giusto perché non rimangano spazi aperti. Dovete considerare che quando capovolgerete lo stampo, il primo strato  fatto sul fondo, sarà quello che si vedrà in cima e che presenterete, quindi mettete magari le zucchine venute meglio o state particolarmente attenti a come le disporrete.

 

Mozzarella di Bufala Pettinicchio

 

Dopo le zucchine procedete con uno strato di prosciutto crudo, poi di pomodori (salate appena) con qualche foglia di basilico a piacere ed in fine la mozzarella. Proseguite questa operazione per altre due volte, per poi chiudere con un ultimo strato di zucchine.

A questo punto compattare il timballo, semplicemente premendo con le mani sulla superficie. Se volete mangiarlo subito, mettete lo stampo direttamente in forno preriscaldato a 140° per 15 minuti, oppure potete coprirlo, metterlo in frigorifero, pronto per essere scaldato anche il giorno successivo.

Una volta tolto dal forno, considerate che i vari ingredienti, la mozzarella, i pomodori e le zucchine avranno perso un po’ del loro liquido, così per evitare di avere una presentazione poco bella, tenete con una mano lo stampo e l’altra mano appoggiatela sul timballo per tenerlo, capovolgetelo un poco per fare fuoriuscire tutto il liquido in eccesso.

Ora potete prendere un piatto di portata e sformare. Può essere mangiato semplicemente così, oppure servito con un pesto leggero o una salsina fatta frullando del pomodoro fresco con olio, sale, mezzo cucchiaino di aceto bianco, mezzo cucchiaino di miele e qualche fogliolina di timo.

 

 

Mozzarella di Bufala Pettinicchio millefoglie

11 risposte

  1. Gnam!!! 😛

  2. alessandra

    fatto proprio questa sera… successone!!! tutta la famiglia ha apprezzato molto…anche se era meno bello del tuo!

    • Grande Alessandra… questo piatto è sempre una certezza!!!! Per l’aspetto, non ti preoccupare, la sua bontà supera l’estetica!!!!

  3. sempreaffamata

    wow! non vedo l’ora di provarla!

  4. Ottima ricetta certamente da provare, densa di consigli utili

  5. Cuocere il prosciutto crudo (il San Daniele e il Parma sono dei capolavori italiani) è un delitto. Un po’ come usare un olio extravergine DOP per lubrificare degli ingranaggi. Esiste dell’ottimo prosciutto cotto, molto più adatto allo scopo.

  6. …a parte il fatto che a me non piace l’abbinamento prosciutto/pomodoro. Ma questa è un’opinione strettamente personale.

  7. A me risulta, correggetemi se sbaglio, che già da tempo la Granarolo, proprietaria della Pettinicchio, abbia spostato la produzione della mozzarella di bufala dall’agro pontino in Emilia. Se questo è vero, sarebbe azzardata la definizione di “Mozzarella di Bufala Campana DOP Pettinicchio”.

  8. Mario che stress! Fai come tutti: vivi sereno e, se non ti piacciono gli ingredienti di una ricetta passa oltre!

    • Ho capito, qui bisogna essere sempre grati, contenti, felici, lieti, paghi e soddisfatti. Ogni osservazione al di sotto dell’entusiasmo sembra illecita. Mi spiace, io, come tutti, posso dire cose sensate o insensate ma sono abituato a discutere, non ai commenti tipo GNAM.
      Saluti,
      P.S. Il prosciutto crudo italiano usato in cottura è un sacrilegio. Affermo, confermo, dichiaro, asserisco, garantisco e sostengo.

Lascia un commento