Il mio ragù… anzi quello di mia mamma

pubblicato in: inspiration | 4

 

La ricetta è di mia mamma, spero non se ne abbia a male, forse dovrei taggarla.

Sarò di parte ma è la ricetta che mi piace di più… il ragù per me è questo! Quando lo faccio ne preparo sempre un pentolone così da fare un po’ di vasetti e metterli in dispensa. Lo faccio sempre perché avere un vasetto con un buon sugo pronto, fatto da me, è quella cosa che mi salva quando non ho avuto tempo di cucinare un bel piatto. In questo periodo ancora di più. Non tanto per il tempo, ma per una questione di organizzazione ed ottimizzazione della dispensa e della spesa.

Ho utilizzato la carne di manzo irlandese… perché? Perché ho avuto modo di conoscerla in un viaggio fatto lo scorso Autunno in Irlanda insieme a Bord Bia e Irish Beef, l’ente governativo dedicato allo sviluppo dei mercati di esportazione dei prodotti alimentari irlandesi.

Con un piccolo assaggio ho scoperto un Paese che non conoscevo… è bastato poco per innamorarmene.

Ho scoperto le carni irlandesi, preziose e uniche, grazie all’impegno dei farmers e alla loro etica e rispetto nell’allevare gli animali. Grande anche l’impegno di Bord Bia nel creare un disciplinare severo e giusto da far rispettare ai propri associati e che assicura l’alta qualità del prodotto in ogni fase della sua lavorazione, per una filiera 100% tracciata. L’Irlanda è la Terra dei Miti e la carne di manzo è uno dei miti irlandesi. Il mix di pioggia e sole permette di avere un territorio molto verde, è una terra naturalmente predisposta per il pascolo che consente ai farmers di allevare gli animali “grassfed”.

 

Io stessa quando sono stata ho avuto giorni di pioggia, ma il clima non toglie il sorriso, la gentilezza e l’ospitalità agli irlandesi. È stato un bellissimo viaggio che potete ancora rivedere nella story in evidenza “🇮🇪 Irlanda 🇮🇪” nel mio profilo Instagram.

 

A Milano si trova da Macelleria Pellegrini che consegna anche a domicilio oppure potete trovarla all’interno dei supermercati, basta controllare l’origine in etichetta!

 

Ma ora veniamo alla ricetta.

 

 

 

Ingredienti

2 carote (circa 140g)

2 coste di sedano (circa 120g)

2 cipolle (circa 200g)

800g di copertina di manzo irlandese

250g di salsiccia

10 bacche di ginepro

4 foglie di alloro

200ml di vino rosso

2 cucchiai di doppio concentrato di pomodoro

2 lattine di pelati

Olio extra vergine di oliva

Sale

 

 

 

Procedimento

Per prima cosa trito la carne. Ho il trita carne per cui preferisco prendere sempre il pezzo intero e poi macinarlo io nel momento in cui lo utilizzerò. Se non avete il macina carne, fatevi macinare la carne dal macellaio.

Preparate un classico trito per soffritto con carota, sedano e cipolla. Versate dell’olio in una casseruola e fate rosolare dolcemente il trito. Gli ingredienti non dovranno soffriggere ma appassire.

Aggiungete poi la salsiccia privata del budello, la carne trita, l’alloro ed il ginepro. Fate andare a fuoco medio e, con l’aiuto di un cucchiaio di legno, continuate a rimestare affinché la carne si sgrani bene.

Quando la carne sarà completamente sgranata, alzate la fiamma e sfumate con il vino rosso. Una volta evaporato il vino, aggiungete i pelati precedentemente frullati ed il concentrato di pomodoro.

Abbassate la fiamma, mettete il coperchio, e proseguite la cottura per circa un paio di ore o comunque fino a quando si sarà asciugato. Rimestate di tanto in tanto. Salate verso la fine.

Quando il ragù sarà pronto, con una bella consistenza densa, senza che il pomodoro sia acquoso, tenendo la pentola sul fuoco e la fiamma al minimo, per mantenere la temperatura, potete preparare i vasetti. Io utilizzo vasetti di diverse misure, per avere porzioni da 1 persona fino a 4 persone. Poi mettete sottovuoto e conservate in frigorifero per sicurezza.

 

 

4 Responses

  1. Veronica

    Ciao. Scusa per la domanda. Come fai il sottovuoto???? Utilizzi li stesso procedimento come le marmellate ? Sterilizzi e poi fai il sottovuoto? .grazie per la risposta
    Veronica

    • lidia

      Sì utilizzo lo stesso procedimento, poi comunque faccio bollire il vasetto 20 minuti e lo conservo in frigorifero. Se invece li metto in freezer, non faccio il sottovuoto

  2. Denise

    L’ho fatto oggi. E una meraviglia!!! Grazie di condividere la ricetta della mamma

    • lidia

      Sono felice che ti sia piaciuto, riferirò alla mamma! Lui è il ragù che ho sempre mangiato ❤️

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.