Brownies con frosting di mascarpone

postato in: Cooking | 2

 

Ed ecco quel periodo dell’anno in cui KitchenAid lancia il colore dell’anno ed io lo aspetto con ansia ogni anno. Fremo e supplico il team, da quando collaboro con loro (sono arrivata al settimo anno) nel farmi dire il colore con largo anticipo… non succede mai! Giustifico la mia curiosità dicendo che devo organizzarmi per tempo con la creazione della ricetta, ma la verità è che sono curiosa come una scimmia, voglio sapere se sarà un colore che starà bene in mezzo alla mia collezione, ma stanno poi sempre tutti bene insieme. A volte mi capita di andare in negozi e vedere pareti piene di stand mixer colorati e tutti insieme sono meravigliosi, un colore più bello dell’altro e diventa difficile scegliere.

 

Il colore dell’anno è il beetroot e questo colore lo si trova nello stand mixer e nel frullatore K400. A questo link trovate tutti i dettagli.

La scelta del colore non è banale, ve l’avevo raccontata anche in post passati, c’è dietro un team di persone che interpretano le mode, le necessità, la direzione che prendono le abitudini.

Che significato ha allora il color barbabietola? Dona quell’energia di cui si ha bisogno, sprigiona positività ed invita ad uscire dall’ordinario. Come sradicare una barbabietola dal terreno. Quando si prepara il cibo con allegria e positività, viene meglio.

 

 

Quest’anno abbiamo fatto le cose in grande, perché noi cinque ambassador ci siamo trovati tutti insieme ed abbiamo preparato 7 ricette speciali per raccontare questo splendido colore nei due nuovi prodotti. Immagino abbiate visto nel mio profilo IG il video che racconta la giornata insieme (lo vedete se cliccate in questo link). Credo sprigioni colore ed allegria. Io, presa dall’indecisione di quale ricetta fare, alla fine ne ho fatte due, ovviamente entrambe ispirate al colore beetroot.

 

Mano a mano che gli altri pubblicheranno le loro ricette, metterò i loro link qui a seguito.

Francesca di The Bluebird Kitchen ha preparato:

Borsch vegetariano – Zuppa di barbabietola

Pampushky – pane all’aglio

 

Gabila di Pane Dolce al Cioccolato ha preparato:

Tacos con falafel al profumo di barbabietola

 

Francesco Saccomandi ha preparato:

Cinnamon rolls beetroot

 

Adele conosciuta come Adellinaa ha preparato:

Cappelletti fritti

 

 

 

La mia prima ricetta che pubblico, sono dei brownies con barbabietola ed un frosting al mascarpone.

Vi dico solo una cosa, non spaventatevi dal burro, sì è abbastanza, ma vi dico anche un segreto, i brownies per essere speciali, devono avere molto burro. Come dico sempre, non è una cosa che si faccia ogni giorno ed allora, quando la si fa, che si faccia come si deve e gustiamocela al meglio

 

 

INGREDIENTI

230 g di barbabietole precotte

210 g di burro

230 g di cioccolato fondente

180 g di zucchero di canna integrale

150 g di farina

2 g di lievito per dolci

4 uova

70 g di mandorle

 

Frosting

250 g di mascarpone

80 g di zucchero a velo

5 g di polvere di barbabietola

Polvere di carota viola a piacere come spolverata sopra al frosting

 

 

Per prima cosa sciogliete a bagno maria io cioccolato insieme al burro. Vi ricordo che quando si fa la cottura a bagno maria il pentolino sopra non deve mai toccare l’acqua sottostante ma si deve scaldare solo con il calore del vapore. Il cioccolato ed il burro dovranno sciogliersi e diventare una crema liscia. Togliete dal fuoco

Mentre il composto al cioccolato si raffredda, tagliate la barbabietola a pezzi grossolani e mettetela nella caraffa del frullatore K400 insieme allo zucchero. Frullate per pochi secondi, giusto il necessario per fare amalgamare gli ingredienti. Ricordate che il K400 ha una potenza elevata, per questo è sufficiente frullare alla minima velocità per brevi periodi o ad intermittenza.

 

 

A questo punto versate le mandorle e date qualche colpetto con la funzione pulse. Non si dovranno polverizzare ma sarà piacevole sentire le mandorle sotto i denti quando mangerete i brownies. Subito dopo aggiungete le uova e frullate. Sempre con la funzione pulse a colpetti intermittenti oppure per pochi secondi alla velocità 1. Ultimo passaggio con il frullatore, aggiungete il composto di cioccolato e burro raffreddato. Miscelate per pochi secondi a velocità 1.

Versate il composto in una ciotola, aggiungete la farina ed il lievito. Amalgamare manualmente con una spatola. Utilizzare in questo caso il frullatore, sarebbe troppo potente e romperebbe il glutine così da fare diventare i brownies gommosi. È sufficiente incorporare farina e lievito manualmente senza bisogno di lavorare troppo, giusto il necessario perché il compost osia omogeneo.

 

 

Versate il composto in uno stampo. La scelta dello stampo non è banale. Nel senso che i brownies hanno una caratteristica ben precisa, devono rimanere molto morbidi, di conseguenza è tutta una questione di incastro perfetto fra ricetta, dimensioni dello stampo e di conseguenza tempo di cottura. Con queste dosi, se utilizzate uno stampo 23 cm x 23 cm e cuocete a 180° ventilato per 25 minuti, vengono perfetti. Della giusta altezza e con il cuore molto morbido. Se cambiate stampo e ne utilizzate uno diverso, dovrete regolarvi voi sul tempo di cottura. Ricordatevi che devono essere un po’ altini.

Con questa premessa vi ho poi anticipato temperatura e tempo. In ogni caso, rivestite lo stampo con carta da forno, versate il composto, livellate bene ed infornate in forno ventilato a 180° per 25 minuti. I forni vi dico sempre che sono diversi fra loro per cui dovrete regolarvi con il vostro utilizzando il classico trucco dello stecchino, ma attenzione, se solitamente lo stecchino deve uscire asciutto, ricordatevi che con i brownies lo stecchino deve uscire sporco… deve avere come delle briciole attaccate ed essere umido. L’impasto non deve colare ovviamente ma devono rimanere le briciole sullo stecchino.

 

 

Togliete dal forno, fate raffreddare un po’, togliete i brownies dallo stampo facendo attenzione che non si rompa con delle crepe (ricordate che sono morbidi), togliete la carta e fate raffreddare completamente su di una gratella.

 

I brownies sono buonissimi così ma se volete essere proprio golosi, aggiungete il frosting.

Inserite il mascarpone, lo zucchero a velo setacciato e la polvere di barbabietola nella ciotola dello stand mixer. Azionate a velocità 2 e lavorate il composto con la frusta con bordo flessibile fino a che sarà omogeneo e morbido. Mettete la crema di mascarpone sui brownies e con una spatola spalmatela su tutti i brownies (questo fatelo prima di tagliarli). Se volete un extra tocco potete spolverare un po’ di polvere di barbabietola o di carote viola per dare contrasto (io ho usato quella di carote viola).

Tagliate a cubetti e servite.

Ricordate che con i brownies con il frosting, vanno conservati in frigorifero. Indicartivamente con frosting si mantengono 3 giorni circa senza che il sapore del mascarpone si alteri.

Senza il frosting si mantengono più giorni.

2 risposte

  1. Anna

    Ciao Lidia
    Sto facendo i tuoi brownies
    Il composto di cioccolato e burro raffreddato a che punto della ricetta viene incorporato?
    Io li metterei dopo la farina e il lievito a questo punto…spero di non sbagliare
    Grazie un saluto

    • lidia

      Ciao Anna, perdonami, mi ero persa un passaggio. Lo vedevi comunque anche nelle foto caricate nel caso, ma hai fatto bene a chiedere. Lo metti nel frullatore, prima di versare il composto nella ciotola ed aggiungere la farina. Ora ho aggiornato la ricetta. Lo me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.