Torta di pomodori last minute… Joyeux Jour de Bastille!

postato in: Cooking | 6

Parto subito dicendo che è una torta salata facile e veloce. Magari i più esperti penseranno che non ci sia bisogno di scriverne la ricetta, vista la semplicità, invece, nonostante mi diletti in cucina, ed i riscontri siano positivi, mi piace anche fare le cose apparentemente banali; e poi immagino che fra i lettori ci siano anche persone meno esperte e che abbiano bisogno di iniziare con cose basilari o meglio ancora, avere qualche trucco per fare buona figura con poco… “molta resa, poca spesa”.

Oltre a fare parte dell categoria “ricette semplici”, trovo che sia la soluzione perfetta per un invito “last minute”. Come è successo a me! Mi chiamano in tarda mattinata, quando ormai la spesa era fatta, per invitarmi ad una specie di merenda/aperitivo anticipato, con una prerogativa… “Lidia, porti qualcosa?” Apro il frigo e per fortuna che ieri ho avuto la mia confezione IL BUONESSERE con tante cose buone bio, quindi vedo dei bellissimi pomodori cuore di bue e questa settimana avevo preso anche della ricotta. Tengo quasi sempre un rotolo di pasta brisè, che mi torna utile in queste situazioni di emergenza. Senape non manca mai, sia in grani che quella cremosa e poi sul balconcino ho tutte le mie adorate erbine aromatiche. Insomma, con questi ingredienti, direi che posso mettere insieme qualcosa di buono.

INGREDIENTI:

Pasta brisè (1 rotolo)

Ricotta (200 g)

Pomodori cuore di bue (3)

Senape (2 cucchiaini)

Erbe aromatiche (timo, origano, maggiorana)

Olio e. v. di oliva

Sale e pepe

 

Lo spunto me lo ha dato mia sorella Giulia, è una ricetta francese (ha vissuto tanti anni a Parigi) ma la sua versione prevedeva la scamorza affumicata o comunque un formaggio saporito, al posto della ricotta. Ho accettato il consiglio, visto che oggi è il 14 luglio, anniversario della Presa della Bastiglia, e la merenda è a tema “francais”… direi che non vado fuori tema!

Srotolate la brisè e mettetela direttamente con la sua carta da forno, in una tortiera. Spennellate la base con la senape. Io ho messo un paio di cucchiaini, ma se vi piace un po’ più piccantella, potete aggiungerne un terzo.

In una ciotola, lavorate la ricotta con sale, pepe, e le erbe aromatiche tritate. Versate il composto sulla senape.

Prendete due pomodori, tagliateli a fette, eliminate i semi ed iniziate a disporli, un po’ sovrapposti fra loro, lungo la circonferenza della torta. Rimarrete con un buco centrale, per questo ho deciso di tagliare il terzo pomodoro a tocchetti e disporli come una “montagnina”. Un po’ di sale, pepe, origano ed olio.

 

Richiudete i lembi della torta e mettete in forno preriscaldato a 190° per circa 35 minuti. Io che ho il forno a gas lo tengo a 200° e considero almeno 60 minuti di cottura; tenete sotto controllo il fondo della torta per evitare che si bruci.

 

Appena sfornata, ha un profumo buonissimo e sentirete poi il sapore! Con la ricotta rimane delicata e il tocco leggero di senape ci sta proprio bene. E’ ancora calda, corro a prepararmi, la impacchetto e scappo alla merenda… buona merenda anche a voi e buona Presa della Bastiglia!

 

6 risposte

  1. Questa la provo su-bi-to!

  2. Ciao Lidia!!!
    Buona idea!!!…dove la trovo a NYC la pasta brise’???
    Baci dalla melona!

    • Andrea, purtroppo non sono aggiornatissima a proposito della Melona, ma forse da Buon Italia dentro al Chelsea Market oppure da Eataly la trovi. In alternativa, ti posso dare la ricetta per farla tu… è facile ed immagino che per un cuoco provetto come te, non sia assolutamente un problema. Smack

  3. sembra buonissima!
    …quindi ho appena mandato Angelo, che oggi lavora a casa, a comprare la ricotta visto che tutti gli altri ingredienti li avevo a casa.
    naturalmente gli si è attaccato alle mani anche un barattolo di gelato della Centrale del Latte…
    e domani sera faremo la torta salata Giulia-Lidia!
    poi ti racconterò comè venuta.

    • Quindi grazie Angelo… e aggiungerei, ottima scelta il gelato della centrale del latte di cesena!
      Tu ormai Bettina sei un’esperta in cucina e visto che sei “parente d’arte”… giochi facile con questa torta!
      Fammi sapere come viene

Lascia un commento