Naked Panettone con gelato

postato in: Cooking | 0

 

 

Nei social ed on line spopola la “naked cake” una torta bellissima a strati, spatolata esternamente con crema chantilly e decorata spesso con fiori. Mi è sempre piaciuta ma non l’ho mai fatta perché non amo le torte troppo farcite. Ho però pensato che potesse essere la giusta ispirazione per un’alternativa al classico panettone farcito. Un modo per celebrare la conclusione dell’anno e della bella collaborazione con Grom che è andata avanti durante questi mesi.

Vi assicuro che questo Naked Panettone potrà diventare il dolce perfetto per questo Natale… buono, semplice come gusto e facilissimo come preparazione, alla portata di tutti ma di grandissimo effetto.

 

Ho utilizzato il gelato Grom della vaschetta, preso fresco in gelateria, ma come edizione limitata natalizia hanno fatto anche il barattolo gusto panettone che potete trovare anche in diversi supermercati e non solo nelle gelaterie Grom.

 

 

 

 

INGREDIENTI

1 panettone

500 g circa di gelato al gusto panettone Grom

500 g circa di gelato al gusto cioccolato Grom

400 ml circa di panna da montare

1 cestino di ribes

zucchero a velo

qualche rametto di eucalipto (per decorare)

 

 

Premessa, lo potete preparare in anticipo, per un discorso di organizzazione menù di Natale, e riporlo in freezer.

Prendete un panettone. Vi consiglio uno più stretto ed alto, piuttosto che quelli larghi e bassi. Dovendo fare 4 strati, avrete bisogno di altezza. Il panettone ideale è il classico cilindro. Le dosi che ho scritto sono un po’ indicative perché dipende poi dal panettone che prenderete e dalla sua grandezza.

Eliminate la carta che lo avvolge ma tenete quella nella base, così da mantenerla più rigida. Eliminate il cappello e dividete il panettone in 5 fette dello spessore di circa 3 cm.

Iniziate a farcire gli strati con il gelato Grom, alternando i gusti, partendo dal gusto panettone. Di mano in mano che fate uno strato, riponete il panettone in freezer altrimenti rischiate che il gelato si sciolga troppo. In alternativa potete fare un lavoro d squadra con qualche aiutante e, contemporaneamente, ognuno farcisce uno strato… così da essere veloci e preparare il panettone in una volta. Quando mettete uno strato sopra all’altro, fate una piccola pressione, così da fare aderire gli strati e renderlo più compatto e stabile.

Ricomposto il panettone, mettetelo in freezer.

Se lo volete preparare in anticipo, magari un paio di giorni prima, a questo punto la preparazione di base è fatta. Abbiate l’accortezza di avvolgerlo  con della pellicola o metterlo dentro ad un sacchetto da freezer per proteggerlo e conservatelo in congelatore.  Lo tirerete fuori il giorno in cui lo vorrete servire per finire la preparazione e decoro.

 

 

Prima di servire il panettone, montate la panna e con una spatola spalmatela sia sulla superficie che lateralmente. La copertura non dovrà essere uniforme. Le naked cake fanno proprio intravedere la torta sotto e gli stessi movimenti di spatola sono visibili.

A questo punto mettetelo su un tagliere o il piatto su cui lo servirete, mettete sulla base qualche rametto di eucalipto come a formare una coroncina, in cima del ribes e ultimate con zucchero a velo.

Buon Natale!

 




 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.