Mattiucci, cena in Pescheria

postato in: Living | 8

Un giovedì sera, dopo una giornata iniziata male (COLAZIONE A PALAZZO PARIGI), avevo voglia di un posticino semplice per andare sul sicuro. Io ed Enrico ci siamo spinti lontano, molto lontano… fino a Via Vincenzo Monti!!! Ovviamente la cosa è ironica, ma spesso succede che per pigrizia si tende a vivere la Città a misura di quartiere e vivendo nella zona sud di Milano tendiamo a non allontanarci troppo da qui. Poi però, quando scopri un posto come PESCHERIA MATTIUCCI, che ti piace e ti rendi conto che non è per niente lontano… capisci che potresti muoverti di più e mandi al diavolo la tua “lazyness”!!!

Pescheria Mattiucci ambiente nonsolofood

Voglio fare subito una premessa. Non è il classico ristorante dove andare a mangiare il pesce. E’ una pescheria, con i vantaggi e i limiti che essa possa avere. Non ci sono branzini alla griglia, cartocci di pesce fritto o tagliolini allo scoglio. Il menù ha uno stile tapas.

Siamo stati fortunati perchè quella sera abbiamo conosciuto Luigi, il proprietario. A volte non c’è perché si deve dividere fra i locali di Milano, Napoli e Londra. Luigi non si è svegliato una mattina ed ha deciso di aprire un ristorante, il suo legame con il mare ed i suoi frutti è di lunga data!

La sua famiglia ha iniziato con dei pescherecci (Mar Tirreno), da qui la decisione di aprire delle pescherie per vendere direttamente il pescato, poi il passo successivo è stato breve. L’intraprendenza di Luigi e la voglia di andare avanti facendo cose nuove, ha fatto sì che potessero introdurre una piccola ristorazione all’interno delle pescherie stesse.

Secondo me è questo il vero Km zero! Non tanto in termini di chilometri (sfido chiunque a mangiare del pesce proveniente dall’Idroscalo a Milano) quanto al numero di “passaggi”. Il plus del Km 0 è la filiera corta. Dal produttore al consumatore in modo diretto, senza passaggi intemedi. Questo garantisce la freschezza. Quello che i pescherecci di Luigi pescano nel Tirreno, finisce  direttamente alle loro pescherie e quindi nel ristorante a loro annesso.

Pescheria Mattiucci tavolo nonsolofood

 

Pochi tavoli, due piani. Noi ci siamo seduti nell’unico tavolo al piano terra, un bancone stretto e lungo.

Il menù è piccolo e cambia ogni giorno a seconda di quello che offre il mare, ovviamente del Tirreno e, ovviamente, solo pescato e non di allevamento. Il Crudo Mediterraneo è obbligatorio! Nel nostro c’erano dei gamberi (buonissimi), del pesce spada e pesce castagna. A me sconosciuto! Il bello di venire a mangiare qui è che, essendo una pescheria, si possono trovare anche pesci un po’ più insoliti.

 

il crudo mediterraneo pescheria mattiucci nonsolofood

menu pescheria mattiucci nonsolofood

 

Non so voi, ma quando vado in un nuovo ristorante, vorrei provare sempre un po’ tutto (ahimè è impossibile)…e me ne vado quasi sempre con la curiosità soddisfatta solo a metà! L’offerta di tanti piattini (più di un assaggio ma meno di un piatto abbondante), ci ha dato la possibilità di provare davvero un po’ tutto quello che c’era in menù.

Polpettine di merluzzo con colatura di alici, capperi e menta, poi un delicato tortino di riso vialone nano con patate, cozze e piselli. Infine, giusto per golosità, le alici con provola e papacelle. Un piatto dal sapore deciso, per gli amanti delle alici.

I prezzi non sono alti, sugli 8 euro, questo ti permette di prendere più cose. L’unico piatto che costa un po’ di più è il Crudo, ma ne vale la pena!

 

 

PS: per tutti coloro (me compresa) che non sapessero com’è fatto il pesce castagna, eccovi un’anteprima. Sembra un po’ il “bulldog” dei pesci… brutto ma buono!

pescecastagna_pescheriamattiucci_nonsolofood

 

 

Foto Nonsolofood (all rights reserved)

8 risposte

  1. mmmm che voglia di provarlo! tra l’altro è vicino al mio ufficio 🙂 ma bisogna prenotare o si va li e via? per il nostro aperitivo facciamo settimana prossima? baciiii

    • Ciao Ilaria, il posto è piccolo, per cui se prenoti è meglio… poi ovvio che se una sera capiti lì davanti, tentare non nuoce 😉 La sera in cui siamo andati noi, un giovedì, era pieno! Provalo, poi mi dirai 🙂
      Siiiii, noi organizziamo per prox settimana che sono abbastanza libera.
      baci
      L

  2. Che meraviglia! E che voglia… E poi a prezzi accettabili, il che nn guasta. Con questa scusa che a milano si mangia il pesce più fresco d’italia.. mi è capitato spesso di prendere certe sonore (e immotivate!) sberle.

    • Anto, concordo con te, a volte (secondo me sempre di più), si ha voglia di semplicità. Trovo anche molto divertenti le decorazioni che usano… molti forse le criticherebbero, ma per me hanno il fascino “dell’old school”!
      Lidia

  3. Uh! ma è la Ila del mio cuore!!! Ci andiamo insieme merc prossimo, che dite? 🙂 Visto che nn riusciamo a goderci la Sushiteca.. 😛

  4. Bella scoperta Lidia, ne avevo sentito parlare anch’io!
    Accantonerò le familiari specialità ittiche dell’Adriatico per scoprire quelle del Tirreno anch’io, una di queste sere (tipo appena finisce la wedding season).
    Pesce castagna sconosciuto anche a me!

    • Cate, anche io più ferrata sui pesci adriatici, ma Mattiucci mi è piaciuto proprio 😉

  5. […] Fatto Bene, la Pescheria Mattiucci è proprio lì affianco. Ne avevo poi letto sul blog di Lidia, Nonsolofood e mi ero sempre più convinta che dovevo assolutamente andare a provarla. Quindi super happiness […]

Lascia un commento